REGOLAMENTO DELLA CASA

La Casa non è un albergo, né una pensione, né un residence. Lo scopo è quello di offrire agli Ospiti un ambiente semplice ed accogliente e di dare loro un’opportunità di riposare fisicamente e ritemprare lo spirito, lontano dai consueti luoghi dell’impegno quotidiano, nonché per riscoprire i valori umani e cristiani in un’atmosfera di rispetto e cordialità reciproci.

  1. Entrando nella Casa, ogni ospite dichiara esplicitamente di volerne accettare le finalità e di adeguarsi alle norme indicate nel presente regolamento per il buon andamento della convivenza di tutti. Pur nel rispetto della libertà di coscienza di ciascuno e pur non essendovi obblighi a particolari pratiche religiose, si precisa che nella Casa si cerca di vivere e di riscoprire i valori della fede e della speranza cristiana. A tale proposito è assicurata la presenza costante di un Sacerdote Assistente.Vi sono due momenti quotidiani durante i quali ogni attività della Casa si ferma, questi sono: la recita delle Lodi (preghiera del mattino) e la celebrazione della Santa Messa.
  2. Per tutta la durata del soggiorno gli Ospiti devono tenere un comportamento di rispetto nel riguardo sociale e religioso della struttura, usare il massimo rispetto per il decoro della Casa e per la conservazione degli arredi messi a disposizione. La Direzione potrà rivalersi per eventuali danni e guasti cagionati dall’Ospite. La Direzione non risponde dei valori lasciati incustoditi nelle camere o negli spazi comuni. Il parcheggio delle auto degli Ospiti è consentito liberamente e gratuitamente, a mero titolo di cortesia negli appositi spazi, con espressa esclusione di ogni obbligo o dovere di custodia in capo alla Fondazione che non assume qualsivoglia responsabilità per eventuali danni. La Fondazione e la Direzione non sono responsabili per eventuali danni diretti o indiretti che possano derivare in qualsiasi modo all’Ospite e/o alle persone che con lui soggiornano a qualsiasi titolo anche temporaneamente nella Casa, da comportamenti imputabili all’Ospite medesimo e/o a terzi, nonché dalle interruzioni dei servizi non imputabili alla Direzione.
  3. I soggiorni sono settimanali, da sabato a sabato, iniziano con la cena del giorno di arrivo e terminano con la colazione del giorno di partenza. Per periodi diversi saranno da concordare con la Direzione. All’arrivo tutti gli Ospiti hanno l’obbligo di esibire un documento di riconoscimento valido. Si rammenta che per ragioni amministrative il saldo del soggiorno deve essere effettuato entro i primi giorni dall’arrivo. La camera viene consegnata a partire dalle ore 16:00 del giorno di arrivo (obbligo di segnalare l’eventuale ritardo oltre le ore 20:00). Il giorno della partenza la camera deve essere rilasciata entro le ore 10:00.  Le camere sono assegnate secondo la disponibilità e le esigenze della Casa, attenendosi di norma ad eventuali sistemazioni assunte all’atto della prenotazione. Tutte le camere sono dotate di servizi privati, biancheria da letto e da bagno e kit di cortesia all’arrivo.  La pulizia della camera con il cambio della biancheria da letto e da bagno viene effettuata settimanalmente.
  4. L’orario di apertura della Casa è fissato dalle ore 07:00 alle ore 24:00. Eventuali ed eccezionali altre necessità saranno da concordare con la Direzione.
    Il rispetto degli orari stabiliti dalla Direzione è indispensabile per il buon funzionamento della Casa.
  5. Per ragioni sanitarie ai pasti si possono consumare solo cibi e bevande della Casa. I celiaci dovranno portare con sé gli alimenti esenti da glutine e consegnarli al personale di cucina.
  6. All’uscita dalla Casa, gli Ospiti sono tenuti a depositare la chiave della camera alla reception. Non possono essere introdotte nelle camere persone estranee senza il permesso della Direzione. È vietato fumare in tutta la Casa. È vietato portare all’interno della Casa animali di qualsiasi tipo.  Per ragioni di sicurezza nelle camere è vietato usare fornelli a gas, ferri da stiro, bollitori e stufette elettrici. Si raccomanda vivamente di evitare rumori che possano disturbare la serena convivenza, particolarmente nelle ore pomeridiane, serali e notturne. Il silenzio è richiesto dalle 14:00 alle 16:00 e dalle 23:00 alle 7:00.
  7. Gli Ospiti devono astenersi dal rivolgere reclami al personale di servizio. Ogni comunicazione deve essere presentata alla Direzione, alla quale è demandata la diretta responsabilità del buon andamento della Casa.
  8. Non sono ammessi rimborsi nel caso: di arrivo posticipato; di partenze anticipate; dei pasti non usufruiti.
  9. Il mancato rispetto delle regole sopra elencate potrà comportare, secondo la gravità della trasgressione, l’allontanamento dell’Ospite dalla Casa.